MotoGp, Viñales contro la Michelin: “Se critichi le gomme ti mandano una mail”

MotoGp, Viñales contro la Michelin: “Se critichi le gomme ti mandano una mail”
Il rendimento delle Yamaha a Jerez è stato decisamente negativo. Valentino Rossi, pur restando leader del Motomondiale, non è riuscito ad andare oltre il decimo posto. Leggermente meglio il compagno di squadra Viñales, finito però solo sesto. Il giovane pilota spagnolo non nasconde quindi la delusione per la brutta prestazione, dovuta, a suo dire, soprattutto alle gomme fornite da Michelin.

Tutta colpa delle gomme?

Alla vigilia del Gran Premio di Spagna MaverickViñales, vera rivelazione di questo inizio di stagione, era arrivato a Jerez con grandi aspettative. La realtà è stata però ben diversa. I problemi hanno coinvolto anche Valentino Rossi: lo spagnolo infatti non è andato oltre il sesto posto, mentre il pesarese è finito decimo.

Entrambi i piloti non hanno nascosto lo scarso feeling con le gomme. Il numero 46, infatti, aveva rivelato al termine della gara di essere stato costretto a non spingere troppo a causa dell’usura delle Michelin. Un problema simile lo ha vissuto anche il compagno di squadra. L’ex Suzuki, pur senza nascondere l’insoddisfazione,  ha provato a non esagerare nelle critiche alla Michelin, vista anche la mail ricevuta dopo la gara in Texas: ” Se critichi le gomme ti mandano una mail perché dai una cattiva immagine, come dopo Austin. Ma è stato un disastro, dovevo frenare 30 metri prima, ho rischiato di far cadere Iannone, non credo per colpa nostra. È strano, non abbiamo capito perché” – sono state le parole di Maverick Viñales a Marca.

Un rammarico che lascia l’amoro in bocca

Nonostante la prestazione negativa maturata nel Gran Premio di Spagna, Viñales è stato il pilota che meglio si è distinto nei test che si sono svolti a Jerez. Un risultato che conferma le grandi potenzialità del giovane pilota spagnolo, che certamente pensava di fare di più del sesto posto ottenuto in gara.

Questo lo lascia comunque tranquillo in vista dei prossimi impegni: “Abbiamo fatto una comparativa con lo stesso set-up e le stesse gomme di ieri e oggi avremmo fatto un risultato completamente diverso. Il passo era molto buono, ma in ogni caso ora dobbiamo guardare avanti a Le Mans perché credo che sia una pista favorevole per noi, specialmente per il mio stile di guida” – ha detto lo spagnolo.

Il compagno di squadra di Valentino Rossi ha inoltre voluto dire la sua sull’assetto delle gomme Michelin che tanto hanno fatto discutere in questo avvio di stagione: “Ho provato la gomma anteriore “70”, quella con la carcassa più rigida e mi sono trovato a mio agio. Quindi se la Michelin dovesse decidere di tornare alla vecchia carcassa per me andrebbe bene“.