Va a farsi estrarre un dente dal dentista, rimane con il volto deturpato

Va a farsi estrarre un dente dal dentista, rimane con il volto deturpato



Andare dal dentista è un momento temuto da molti, ma quando ci si mette in mani fidate ci si sente certamente più tranquilli. Quanto è accaduto a Suth Ret, una cambogiana di 18anni, ha davvero dell’incredibile. La giovane, dopo essere finita sotto i ferri, è infatti rimasta vittima di una terribile infezione. Il suo volto, dopo una semplice estrazione di un dente, è rimasto completamente sfigurato.

Conseguenze devastanti

A raccontare la terribile esperienza della giovane, iniziata lo scorso dicembre, è “Il Sun”. Suth, infatti, dopo essere stata del dentista ha sviluppato una fascite necrotizzante. Si tratta di un’infezione aggressiva che colpisce gli strati profondi della pelle e i tessuti sottocutanei. Intervenire in tempi brevi è fondamentale per risolvere il problema: se il paziente non viene sottoposto a cure adeguate può infatti arrivare alla morte.

La ragazza, però aveva inizialmente sottovalutato la situazione. I batteri si sono così diffusi nelle pareti della bocca in modo piuttosto rapido. Ora il volto è completamente deturpato. Suth è stata poi ricoverata in un reparto specializzato dell’ospedale a Phnom Penh, in Cambogia quando la situazione era ormai grave. Anche il fisico ha iniziato a risentirne ed è arrivata a pesare solo 38 chili.

La macchina della solidarietà è partita

Un ragazzo cambogiano ha poi deciso di pubblicare online una foto della ragazza alla ricerca di qualcuno disposto a sostenerla. La risposta non è tardata ad arrivare. Youlia Kouri, canadese residente a Phnom Penh, ha deciso di muoversi in prima persona per aiutarla.

La donna canadese non poteva restare indifferente di fronte alla situazione: “Non posso accettare che nel 2017 una ragazza vada da un dottore con il naso intatto e per tre mesi venga lasciata a decomporsi dopo che quel macellaio l’ha torturata. Ora ha perso completamente la faccia. Una bambina che marcisce viva nel 2017. Quando l’ho vista ho capito che non potevo fare altro che aiutarla. Non posso nemmeno immaginare il livello di dolore che sta provando. Non è come essere malato o avere il cancro o altre malattie. Era perfettamente sana tre mesi prima”.

Grazie all’intervento della Kouri, la diciottenne è stata visitata da alcuni chirurghi tedeschi specializzati in ricostruzione facciale e da un esperto medico malese. Non c’è comunque l’intenzione di fermarsi qui per la Kouri: “I dottori sono rimasti completamente scioccati. Erano senza parole. Ormai è una corsa contro il tempo. Ma è in condizioni stabili. Stiamo cercando di raccogliere fondi per lei“.