Si chiama Fiera, ecco cosa fa

I vibratori non sono fuori moda, anche perché sono giocattoli di difficile realizzazione, ma c’è chi ha pensato al piacere nella sua interezza, tralasciando per una volta la conclusione, cioè l’orgasmo e focalizzando invece la “fase preparatoria”. L’azienda Fiera ha creato un nuovo dispositivo, chiamato “Arouser”, che dovrebbe suscitare il desiderio goduria femminile.

Per chi è: Indubbiamente è un prodotto pensato per le donne che hanno poca libido, ma può tranquillamente diventare un sex toy per la coppia e diventare un accessorio fondamentale. Com’è: Il dispositivo è piccolo – sta nel palmo di una mano – ed è costituito da tre stimolatori, che agiscono quando l’apertura limitata da silicone viene appoggiata sui genitali femminili.

Fiera Arouser

Cosa fa: Il massaggio attivo dovrebbe favorire piacere e la lubrificazione, proprio perché la stimolazione speciale è pensata per “preparare”. In pratica, si attiva la circolazione dei genitali, proprio per prepararli al rapporto vero e proprio. Il trucco è l’aspirazione: La particolarità di Fiera Arouser è proprio la speciale tipologia di stimolazione: i tre stimolatori creano una sorta di suzione, simulando (senza lingua) quello che avviene durante un ‘lavoro di lingua.

Fiera Arouser

Tempistica: I produttori suggeriscono di usare Arouser per 15 minuti per avere l’effetto desiderato. Viste le dimensioni ridotte e la praticità di utilizzo, può essere utile anche in caso di sveltina programmata! Non solo un giocattolo: Indubbiamente si tratta di un giocattolo per favorire la sessualità di coppia, ma l’Istituto di Medicina Sessuale di San Diego ha condotto uno studio clinico su Arousel, che si è dimostrato un utile trattamento ausiliario per le donne in menopausa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *